il gioco dell’impiccato

(dietro suggerimento di Aliosha) Un povero cristo di agente immobiliare si appende all’albero più vicino, come Giuda Iscariota, e le maestre che fanno? Pensano bene di nascondere la vista ai poveri innocenti fanciulli. Infatti se il marcio puzza è bene naconderlo sottoterra, o sotto la buccia. Se però gli impiccati sono fantocci della trans-avanguardia, è d’obbligo una visita di d(istruzione) … Continua a leggere

profezie: morte a venezia

Sotto le ali della morte il mondo viaggia imperituro, sotto i mantelli cromatici si acconcia l’uomo venturo. le beffe che sapienza solitaria intreccia, le parche rammendano e filano finché tossica si conficca la freccia sul far del futuro. L’era parossistica volge al crepuscolo, e volta una sbozzato l’omuncolo, il cavaliere verde lancerà l’anatema, i pesi sanciran la sentenza, e i … Continua a leggere

TAO 67 le tre cose preziose

LXVII – LE TRE COSE PREZIOSE Tutti al mondo dicono che il mio Tao è grande ma che sembra non esser simile a nulla. Proprio perché è grande sembra che non sia simile a nulla, se fosse simile a qualcosa l’impaccerebbe la sua piccolezza. Io ho tre cose preziose che mi tengo ben strette e custodisco: la prima è la … Continua a leggere

tao 78 – portare il fardello della sincerità

LXXVIII – PORTARE IL FARDELLO DELLA SINCERITÀ   Nulla al mondo è più molle e più debole dell’acqua eppur nell’abradere ciò che è duro e forte nessuno riesce a superarla, nell’uso nulla può cambiarla. La debolezza vince la forza, la mollezza vince la durezza: al mondo non v’è nessuno che non lo sappia, ma nessuno v’è  che sia capace di … Continua a leggere

biografie

Aliosha Nirospe Nato nel 1976, non si sa bene dove (non c’erano ancora i GPS e gli archivi cartacei dell’ospedale andarono bruciati), Aliosha è uno dei primi rappresentanti del movimento neorinascita, che propugna il nuovo umanesimo cristiano sulla base del crollo delle ideologie novecentesche. Autodidatta per passione, dopo studi tecnici e varie letture filosofico-esistenzialistiche, si esercita per diletto alla stesura … Continua a leggere

TAO 79 offese e debiti

LXXIX – OTTEMPERARE AI PATTI Se cancelli un’offesa, ma un po’ offeso rimani ancora, credi che sia un bene? Se, per contratto, il saggio è creditore, dal debitore non esige nulla. Adempie al proprio impegno chi è virtuoso; bada agli impegni altrui chi non è virtuoso. La Via del cielo non fa parentele, ma sta costantemente con il buono. ___________________________________________________________________ … Continua a leggere

il sonno della ragione

Oggi ho sonno. Pertanto lascio da parte il TAO e la guerra senza tempo, la poesia e la crittografia. Dormire, morire ? , o forse sognare. Quindi sognerò: le banche hanno in riserva una quantità di danaro pari a ciò che prestano i prezzi degli alimenti salgono i salari scendono (ma meno dei prezzi non alimentari) le finanziarie che propongono … Continua a leggere

TAO 58 – nuovi farisei

LVIII – ADATTARSI ALLE VICISSITUDINI Quando il governo di tutto si disinteressa il popolo è unito, quando il governo in tutto si intromette il popolo è frammentato. La fortuna si origina dalla sfortuna, la sfortuna si nasconde nella fortuna. Chi ne conosce il culmine? Quei che non corregge. La correzione si converte in falsità, il bene si converte in presagio di sventura e ogni dì lo sconcerto del popolo si fa più … Continua a leggere

melancholia

NUOVO INNO AI SANTI la terra ha la febbre, la corruzione regna, il caos impera, l’ignoranza è forza: Aliosha, pensaci tu. Nirospe, sii la nostra speme. Dove è stato ucciso Dio, sii la nostra speranza. Dove la mediana opprime , sii il nostro asintoto obliquo. Dove la razionalità offusca, sii il nostro istinto focale. Dove la finitezza è apnea, inala … Continua a leggere